Progettisti

Coro crede nello sviluppo di prodotti progettati da designers internazionali capaci di aggiungere alto valore estetico e funzionale, in modo da garantire che l’esperienza quotidiana dell’utente sia pienamente soddisfacente.

Monica Armani

Monica Armani è nata a Trento. Ha iniziato la sua carriera professionale lavorando con suo padre, l’architetto razionalista Marcello Armani. Nel 1996, insieme a Luca Dallabetta, inizia a creare una linea di prodotti di grande successo, caratterizzati da un design semplice e innovativo e che affermano Monica Armani come marchio di fabbrica nel mondo del design contemporaneo. Nei suoi progetti, estetica formale, innovazione e ingegneria danno vita a uno stile unico e riconoscibile, caratterizzato da una connessione continua tra design industriale, architettura ed interni.

Sergio Brioschi

Sergio Brioschi è nato a Milano nel 1960. Nel 1977 ha conseguito il Diploma di Maturità artistica presso il II ° Liceo Artistico di Brera di Milano e nel 1979 si è laureato in Disegno Industriale presso la Scuola Politecnica di Design. Nel 1994 ha fondato il proprio studio di architettura a Milano, dove da allora ha lavorato a tempo pieno. Da allora collabora con l’architetto Antonio Citterio nel settore dell’arredo bagno, mobili e accessori, progettando e realizzando prodotti per Pozzi-Ginori, Keramag, Albatros e Inda

Stefano Gallizioli

Nasce a Bergamo nel 1964. Dopo il liceo artistico frequenta il Politecnico del Design di Milano, diplomandosi in disegno industriale nel 1986. Dal 1987 al 1997 lavora nello studio dell’architetto Antonio Citterio. Nel 1997 apre il suo studio a Milano, proseguendo la sua attività nel campo dell’interior design e dell’architettura. Nel 2001 partecipa alla creazione del marchio Coro, per il quale progetta i prodotti e ne coordina e cura l’immagine. Nel 2006 fondano una filiale del loro studio a Dublino, occupandosi di progetti residenziali ed uffici.

Riccardo Giovanetti

Nato a Milano nel 1967. Ha frequentato la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano dove si è laureato in Disegno Industriale nel 1992. Ha iniziato la sua carriera nel campo del design lavorando come designer per una serie di nuovi marchi, che in quegli anni sono apparsi nel panorama della produzione di design. A testimoniarlo sono le collaborazioni con prestigiose aziende come Azimut, Cassina, Coro, Fast, Flou, Fontana Arte, Leucos, Pallucco, SpHaus, Whirlpool. Progetta mostre temporanee per importanti musei e gallerie come Triennale a Milano, Danish Design Center a Copenhagen, Living Design Center a Tokyo e Musée Des Arts Décoratifs a Parigi.

James Irvine

Il designer industriale britannico James Irvine ha fondato il suo studio a Milano quasi 30 anni fa. Irvine ha studiato design al Kingston Polytechnic di Londra prima di conseguire il master presso il 1984, dopodiché si è trasferito a Milano per lavorare come consulente di design per Olivetti, l’azienda italiana famosa per le sue macchine da scrivere. Fondato nel 1988, il suo studio ha creato prodotti, mobili e mezzi da trasporto per aziende come Artemide, Coro, Foscarini e Cappellini, l’editore d’arte Phaidon ed il produttore di fotocamere Canon. Per Irvine la raccolta di oggetti, prototipi, immagini, souvenir, disegni e storia è stata fonte di ispirazione per i propri progetti di design.

Ilaria Marelli

Ilaria Marelli, architetto e designer, specializzata in art direction, product, exhibition e interior design, sviluppa un approccio emozionale e sperimentale al progetto. Interessata all’aspetto sociale e culturale del design, Ilaria Marelli insegna “Innovation design” al Politecnico di Milano, e promuove idee sull’innovazione sociale, come il primo progetto di co-housing italiano. Vincitrice del premio “Milano Donna 2008” e “AlumniPolimi Award 2015” in Architettura. Il suo approccio al progetto analizza sia i contesti di utilizzo, attraverso lo studio etnografico, sia le tendenze attuali, così da individuare nuove aree di design da esplorare.

Matteo Nunziati

Matteo Nunziati, nato a Bologna nel 1972, ha aperto il proprio studio a Milano nel 2000. Lo Studio Nunziati si occupa di architettura e design di interni, collaborando con primarie aziende di arredamento, illuminazione e oggettistica. Il suo approccio al design offre uno scambio tra architettura di interni e prodotto. Ha trovato il suo posto nella storia del design italiano. È considerato uno degli architetti e designer internazionali più influenti della sua generazione. Specializzato in hotel di lusso, centri benessere, SPA e progetti residenziali, ha realizzato negli anni progetti in Italia, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Arabia Saudita, Kuwait, India, Maldive, Cina, USA.

Danny Venlet

Danny Venlet è nato in Australia da genitori olandesi. Dopo la laurea al Sint-Lukas, l’Istituto di architettura e arte di Bruxelles, è tornato in Australia. Tornando a “Down Under”, Venlet si è riunito con Marc Newson e Tina Engelen per formare il design Daffodil. I progetti interni e il design dei mobili di Venlet sono caratterizzati dal loro stile internazionale contemporaneo con un piccolo tocco dello spirito rilassato tipico di “Down Under”. Dice che i suoi oggetti nascono da un’interazione tra arte, scultura e funzione. Questi oggetti danno una nuova descrizione allo spazio in cui sono collocati – con rispetto, ma anche con relativo umorismo.

Gala Wright

Gala ha studiato fisica e filosofia alle università di Oxford e di Londra, seguito da otto anni operosi nella produzione cinematografica. Un apprezzamento di lunga data del design 3d e il desiderio di esplorare ulteriormente, l’hanno portata a tornare all’istruzione e a distinguersi nella progettazione e realizzazione di mobili dalla Metropolitan University di Londra. Questo background misto influenza i suoi progetti, che spesso combinano elegantemente meccanica e materiali. Nel 2004 il produttore italiano Coro Italia ha aggiunto la poltroncina Loop alla propria collezione. Loop è nato nel laboratorio del college e continua ad essere un best seller per il marchio diversi anni dopo.